Messaggio del nostro Parroco in occasione della Santa Pasqua



L’Alleluia pasquale

Di Cristo Risorto

Porti a tutti la Sua pace e la Sua gioia.

 

 

 

 

 

Carissimi parrocchiani,

se ci siamo soffermati durante il cammino quaresimale con delle riflessione sul “Tempo di Quaresima” non posso che   ribadire l’importanza del tempo donatoci anche in riferimento alla Pasqua, che nell’arco dell’anno liturgico celebra la gioia della Pasqua che dal gaudio del giorno di Pasqua arriva fino alla Pentecoste.

Fra qualche giorno saremo raggiunti dal canto prorompente dell’Alleluia. L’Alleluia è il canto che annuncia a noi e al mondo intero la Risurrezione di Gesù, canto di vita e di gioia, canto che squarcia le tenebre della morte e ci immette nella pienezza di vita che è l’eternità.

Ognuno di noi, la nostra comunità parrocchiale sia una nota armoniosa di questa melodia che canta l’annuncio pasquale. Nell’Alleluia pasquale non solo vogliamo porre la risposta gioiosa che inaugura un tempo liturgico, ma vogliamo situare il senso della nostra vita che in quanto cristiana, è una vita pasquale una vita che deve cantare il suo alleluia nell’interrotto trascorrere dei suoi giorni. Facciamo in modo che la gioia che investi la Maddalena, Pietro e Giovanni andati al sepolcro ci faccia sperimentare che la Risurrezione non è un ricordo del passato, ma una realtà esistenziale che accade oggi.

A questa fede pasquale noi siamo chiamati. In questo amore, che è consegna a Dio e servizio all’uomo, il Risorto ci invita a crescere a rimanere. Una fede e un amore che hanno necessariamente per scuola la Croce. Non si accede alla Domenica di Pasqua se non si varca la porta del Venerdì Santo.

Cari fratelli, ci è dato questo tempo pasquale come tempo di grandi possibilità. Nessuno  si senta escluso dalla chiamata ad incontrare  “Colui che è vivo”. “perché cercate tra i morti Colui che è vivo? Non è qui….”(Lc 24,5-6).

Tante situazioni  ci portano a dire “Non è qui”. Se la croce è manifestazione dell’Amore e la Pasqua è l’espressione del frutto maturo di questo amore, ogni espressione di carità,  di collaborazione, di servizio e di dialogo diventa presenza della Risurrezione.

Che il canto dell’alleluia ci apra alla gioia pasquale e ci dia, in questo tempo di grazia, possibilità di sperimentare l’amore del Cristo Risorto, che  Via, Verità e Vita guida ciascuno di noi verso quei pascoli ubertosi dove Lui, Buon Pastore ci attende.

Con questi sentimenti di fede, di speranza e di carità, auguro di cuore a tutti e a ciascuno di voi una Santa Pasqua…. Voglio concludere consegnando a ciascuno di voi questa bella preghiera di San Giovanni Paolo II:

Resta con noi, Signore Risorto!

E’ questa anche la nostra quotidiana aspirazione.

Se tu rimani con noi,

il nostro cuore è in pace.

Accompagnaci, come hai fatto con i

discepoli di Emmaus,

nel nostro cammino personale ed ecclesiale.

Aprici gli occhi,

affinché   sappiamo riconoscere

i segni della tua ineffabile presenza.

Rendici docili all’ascolto del tuo Spirito.

Nutriti ogni giorno

Del tuo Corpo e del tuo Sangue,

sapremo riconoscerti e ti serviremo

nei nostri fratelli.

 

Il Parroco